fbpx

Nikolais da semplice appassionato a grande Youtuber

Influencer marketing, una strategia vincente
5 Ottobre 2017
influencer_marketing_hotel
Lifestyle marketing e Influencer marketing per gli hotel
18 Ottobre 2017

Oggi abbiamo intervistato Nìko Gargiulo meglio noto come Nikolais…Un grande youtuber della famiglia Media Digital Agency.

Ciao Niko descriversi è sempre difficile, ma cosa diresti di te in poche parole?

In effetti per una persona abituata a recitare vari ruoli è sempre difficile descriversi, ma posso intuirlo da quello che dicono gli altri, sicuramente sono simpatico, carismatico, bellissimo, insostituibile ma soprattutto umile.

Sfogliando il tuo canale Youtube balza subito all’occhio il numero dei tuoi iscritti…com’è nato tutto ?

Tutto è nato nel 2010, realizzai il primo video insieme al mio migliore amico e a suo fratello, senza pretese, per puro cazzeggio, il primo video, “Help Orsetto” lo videro in 60 persone, fu bellissimo, in pratica nel video simulavamo un rapimento di un orsetto di peluche e il video era in realtà una clip dove chiedevamo il riscatto per liberarlo fingendoci rapitori, ovviamente senza montaggio e girato con la webcam del mio ormai non più funzionante pc portatile.

Da dove hai preso l’ispirazione per i tuoi video ?

Le idee vengono dalle situazioni di vita quotidiana, uscite tra amici, soprattutto scherzando con la mia ragazza.
Le idee sono tantissime e il tempo per realizzarle tutte purtroppo non basta mai, ho il problema opposto al blocco dello scrittore. Ahahaha

Da quando hai aperto il canale la tua vita è cambiata in qualche modo?

Inizialmente in negativo purtroppo, nel 2011-2012 (anno in cui iniziai seriamente a fare video con più o meno regolarità) non era ancora ben definita la figura dello “youtuber” quindi come sempre le persone disprezzano le cose che non comprendono, spesso a scuola venivo preso in giro per questo, però io continuai per divertimento, non mi è mai interessata la considerazione che gli altri potevano avere di me, se mi piaceva lo facevo, punto.
La soddisfazione più grande fu quando iniziai a fare video ben realizzati e recitati, tanto che alla fine le stesse persone che mi deridevano mi chiedevano di partecipare ai miei video.
Oggi grazie a YouTube sono stato scoperto da alcuni registi e ho anche lavorato come attore per piccoli progetti, YouTube è stata l’inconsapevole vetrina di cui avevo bisogno, inoltre è stato anche terapeutico visto che grazie ad esso sono riuscito a superare la non poca timidezza che spesso mi coglieva alla sprovvista.

Durante la realizzazione di quale video ti sei divertito di più?

Bella domanda, in ogni video mi diverto tantissimo e metto tutto me stesso, ma un video che mi è rimasto particolarmente dentro è stato “The Walking Spam”, era nata come parodia di The Walking Dead, il primo video a raggiungere le 30.000 visualizzazioni sul mio canale, fu bellissimo perché riuscii a radunare persone che non si conoscevano tra loro, cooperare insieme avendo tutti una passione in comune e completamente a gratis , solo per la realizzazione di un piccolo corto.
Esperienza straordinaria.

Sul tuo canale possiamo vedere la serie “effetti collaterali” un appuntamento fisso per i tuoi fans. Da dove ti è nata l’idea?

Effetti Collaterali è una serie che è nata proprio con l’intento di creare dei video che potevano essere identificati come video della stessa persona, l’idea è nata da varie influenze esterne, tra cui la straordinaria serie “Gli Effetti di Gomorra sulla gente” targata The Jackal.

Cosa pensano i tuoi genitori e i tuoi amici sul fatto che sei diventato una “web star”?

Inizialmente non capivano, ma sono sempre stata una persona che non perde mai tempo con le cose che non gli interessano davvero, e quando mi interessa qualcosa metto davvero tutto me stesso, vedendo la mia completa dedizione ai video hanno capito quasi subito che mi avrebbero seguito molte persone, attualmente ho un utenza che si aggira attorno ai 100.000 e la maggior parte sono persone che vanno dai 18 ai 30, forse non mi calza ancora perfettamente il termine “web star”, ma comunque sono felicissimo perché per me 100.000 sono un numero davvero infinito.

Che progetti hai per il futuro? Continuerai a fare lo youtuber o hai altre ambizioni ?

C’è un libro in cantiere, mancano gli ultimi ritocchi e poi sarà pronto per il rilascio al pubblico, spero che piaccia, ci ho messo davvero tutto me stesso per ultimarlo, dovrebbe uscire verso i primi di novembre, ma non c’è ancora una data ufficiale.
Collaboro con vari sponsor per i video e poi sto prendendo parte a vari progetti decisamente più grandi per quanto riguarda la recitazione, che però vedranno luce l’anno prossimo.
Sicuramente continuerò sempre a caricare video, magari con meno frequenza visto che mi auguro che il lavoro come attore possa diventare la mia occupazione fissa, ma comunque sì.
Mi considero un prodotto di YouTube in un certo senso, non potrei mai lasciarlo per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *