fbpx

Teo De Martini: “Instagram? Nessun successo, sono un ragazzo normale. Con Carlotta è stato un colpo di fulmine”

WhatsApp, arrivano le stories. Il lancio su tutti i dispositivi è previsto per domani 22 febbraio
#whatsappdown, cosa è successo? Ad oggi nessuna spiegazione ufficiale
5 Maggio 2017
WhatsApp, arrivano le stories. Il lancio su tutti i dispositivi è previsto per domani 22 febbraio
WhatsApp, non aprite quel messaggio: è una truffa!
8 Maggio 2017

Dalla ginnastica alla vita sociale, passando per la sua relazione con Carlotta Ferlito, anche lei ginnasta professionista. Teo De Martini si racconta

Nome: Matteo, per gli amici Teo. Cognome: De Martini. Si, è lui. Il ginnasta. Forte nello sport, così come sui social. Basta aprire il link che indirizza al suo instagram per restare a bocca aperta, e questa volta non solo per le sue prestazioni sportive: più di 140mila follower e una media di oltre 5mila like per post. Ma Teo non è solo acrobazie e like su instagram. L’influencer in esclusiva della Media Digital Agency parla sul nostro blog in questa intervista, raccontando di se, delle sue passioni e della sua love story.

Ciao Teo, partiamo dall’inizio: raccontaci di te.
“Sono una persona abbastanza riservata, mi faccio i fatti miei (ride ndr). A parte la ginnastica e lo studio ho la playstation, come tutti gli altri ragazzi. Ho sempre fatto sport, sin da piccolo a 6 anni. Ma ho un aneddoto che vorrei dire…”.

Prego…
“Mi ero presentato a cinque anni in palestra, ma sono stato rifiutato perché ritenuto troppo piccolo e gracile”.

E poi…
“E poi è nato tutto in una piccola palestra di Melzo, mi ha scritto mio padre perché riteneva che la base di tutti gli sport è la ginnastica per via delle competenze e qualità che fa acquisire. Sono arrivato in Serie A grazie ad un allenamento costante e quotidiano per tre ore al giorno, ma anche con tanti sacrifici”.

Su Instagram hai numeri da applausi, come valuti il tuo successo sui social?
“Macchè successo! Mi ritengo ancora una persona normale, esco con gli amici, vado al bar o a fare un giro in città, come tutti gli altri ragazzi della mia età. Il successo sui social è nato tutto per via di Carlotta (Ferlito ndr), anche se la mia storia è stata mischiata ad un programma su MTV che c’era qualche tempo fa, la gente ha iniziato a seguirmi. Ma la mia storia con lei non è nata per via delle riprese o delle telecamere, ma come tutte le storie che nascono tra ragazzi”.

Volendo scherzare: ti piacerebbe “battere” la tua fidanzata in termini di collaborazioni o testimonial di brand?
“Sono sincero: no. Sarebbe bello batterla in termini di risultati olimpico, questo si che mi piacerebbe tanto (scherza ndr)”.

Curiosità: come vi siete conosciuti e com’è nato tutto?
“Io e Carlotta ci siamo conosciuti in palestra, a Milano, perché il mio allenatore non riusciva a seguirmi il sabato e io andavo lì. La nostra storia è nata in maniera molto comune, come capita a tutti: un incrocio di sguardi, un colpo di fulmine”.

Nel calderone dell’influencer marketing ci sei anche tu. Che opinione ti sei fatto in merito?
“A mio parere è funzionale finchè va. i social network sono cresciuti tanti: prima la pubblicità era prettamente televisiva, adesso si è spostata qui. Se usata bene è forte come arma di propaganda”.

Come si vede Matteo De Martini tra qualche anno?
“Laureato, sicuramente, e spero tra pochi anni. Spero di continuare anche l’attività agonistica in palestra e poi il solito, e tranquillo, Teo De Martini che conoscono tutti”.

Christian Schipani
Christian Schipani
Account Executive of Media Digital Agency

Comments are closed.